martedì 28 febbraio 2012

Otto giorni intensi

Dopo la mezza di Verona del 19 Febbraio ho preferito il riposo assoluto nella giornata di Lunedì per poi programmare una serie di allenamenti non particolarmente duri se presi singolarmente ma impegnativi nel loro complesso per chi, come me,  è sempre stato abituato a recuperare completamente almeno due/tre volte alla settimana. D'altra parte, avendo scelto come obiettivo estivo la partecipazione ad un triatlon Olimpico, l'impegno medio settimanale non potrà che essere di almeno sei giorni su sette. Che oltretutto chiamarlo "impegno" non mi piace nemmeno in quanto il giorno in cui questa passione diventasse un qualcosa di diverso dal divertimento che provo sempre, non ci penserei due volte a cambiare radicalmente oppure a dedicarmi ad altro.

A titolo di cronaca o per la curiosità di quei pochi che mi leggeranno ecco il dettaglio del periodo post-Verona :

MAR 21/02 : corsa molto lenta (Km 8,51 media 4'56"/Km)

MER 22/02 : nuoto resistenza 3 x 600 mt (tot 1850 mt)

GIO 23/02 : corsa lenta (Km 10,17 media 4'44"/Km)

VEN 24/02 : nuoto 1 ora sola tecnica

SAB 25/02 : primo combinato dell'anno bici + corsa (40+5)
Dopo i 41 Km in bici cambio veloce in poco più di 3' e a seguire 5,25 Km alla media di 4'34"/Km. Ottima la funzione Multisport del 910xt della quale parlerò prossimamente.

DOM 26/02 : corsa lentissima all'alba ( Km 9,51 media 5'09"/Km)
Abbastanza affaticato ho preferito non forzare per recuperare gli sforzi precedenti

LUN 27/02 : nuoto resistenza 3 x 600 mt (tot 1800 mt)

MAR 28/02 : ripetute piramidali 1000/600/400/200/400/600/1000
Tempi abbondantemente sotto i 4'00"/Km per le prime cinque e calo vistoso nei 600 mt e nei 1000 mt finali percorsi rispettivamente a 4'03"/Km ed a 4'08"/Km. Tutto sommato sono comunque abbastanza soddisfatto.

Domani riposo e Giovedì si riprende. A presto.

17 commenti:

  1. bravissimo, vedrai che sarai ricompensato, se prendi il tempo per riposare dopo!

    RispondiElimina
  2. Gran bell'allenamento, complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio e ribadisco che , quello che più conta, è che faccio tutto quanto molto volentieri altrimenti non avrebbe senso !

      Elimina
  3. Ho capito: sei un androide !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già avuto modo di dirti che è sicuramente più faticosa la preparazione che affronti tu e le migliaia di Km che hai già macinato ...

      Elimina
  4. prenditi i tuoi tempi!
    vedrai che troverai giovamento ad alternare le discipline. Buona continuazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa che più mi preme è quella di evitare i numerosi infortuni del passato, mi auguro che questa sia la medicina giusta !

      Elimina
    2. Io vedo con la mia signorina, sempre afflitta da problemi più o meno grossi quando correva solo. Adesso ha raggiunto il giusto equilibrio, si diverte di più e a livello organico è migliorata parecchio.

      Elimina
  5. 6 su 7 sono proprio tanta roba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al mio livello, trattandosi di allenamenti abbastanza leggeri chiunque può provare a cimentarsi nell'avventura del triathlon. Grazie.

      Elimina
  6. Mi spaventi!!!! Per essere una bella passione direi che ci stai dando dentro di brutto. Ottimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale, come ho scritto nel post la componente "divertimento" deve rimanere la ragione principale di tutto ciò che si affronta altrimenti diventerebbe peggio che andare a lavorare ;-)

      Elimina
  7. oh, senti, mi darò al triathlon anche io, a questo punto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe una brutta idea, ci riusciresti sicuramente bene ! Inizia con un po' di bici e magari prova un duathlon, il divertimento è assicurato ...

      Elimina
  8. Concordo sul significato di impegno. Mettercela tutta è una cosa, pensare che la corsa o la triplice sia un dovere è un'altra :-)
    Buon proseguimento!

    RispondiElimina
  9. La penso esattamente così, grazie :-)

    RispondiElimina