lunedì 23 febbraio 2009

La testa c'è, il fisico no

Dopo aver smaltito l'insoddisfazione per il risultato cronometrico della maratona di Verona dell' 8 Febbraio, da qualche giorno mi frullava nella testa l'idea di correre il 15 Marzo quella della mia città, Brescia. Ieri mattina ho voluto quindi fare una piccola prova per vedere come reagiva il mio fisico sulla lunga distanza, ma già dopo circa 18/20 Km, nonostante le gambe "girassero" bene, i vari dolorini all'anca, al ginocchio destro, al tendine sinistro mi hanno fatto chiaramente capire che in questo momento non è il caso di imporre al mio fisico uno sforzo che potrebbe causare infortuni. L'allenamento si è così concluso dopo 2 h 10' e poco più di 26 km percorsi, con la serena decisione di abbandonare questa idea e di gareggiare nella 10 Km il 15 Marzo assieme ai miei compagni di squadra in funzione della preparazione del campionato provinciale di mezza maratona che si svolgerà a Cellatica il 29 Marzo dove, se le mie condizioni me lo consentiranno, tenterò di migliorare il mio personale su questa distanza.

15 commenti:

  1. saggio non forzare..erano passate solo due settimane dalla 42 vai con la mezza, ci arriverai molto più fresco..

    RispondiElimina
  2. Saggia decisione soprattutto se hai avuto cattive sensazioni l'8 Febbraio

    RispondiElimina
  3. Ma una botta da matto e il 22/3 a Roma ?

    RispondiElimina
  4. @ Giancarlo : magari nel 2010 !

    RispondiElimina
  5. Mmmh, 10k 15 marzo...dove?
    Mica il "Drappo Verde" di Verona?
    Sarebbe a due passi da casa Fatdaddy, verrei a fare il tifo! ;)

    RispondiElimina
  6. "Giudizio" contro "Botta da Matto" penso che l'idea continuerà ad insinuarsi fra i tuoi pensieri.
    Magari sarai pronto per Torino o Padova.

    RispondiElimina
  7. a Brescia ci si vede x la 10Km allora ???? blogpoint ????

    RispondiElimina
  8. Fai bene ad ascoltare il tuo corpo e i chiari messaggi che ti manda....e questo linguaggio lo puoi tradurre solo te quindi saggia decisione io mi preparerei per una eventuale autunnale tipo Firenze 2009 che non suona male ed e' bellissima.

    RispondiElimina
  9. @ Fatdaddy : la 10 k è sempre nell'ambito della maratona, partenza e arrivo nel centro di Brescia; se hai voglia di partecipare potremmo incontrarci.

    @ Mario : bella idea, vediamo se qualcun altro la raccoglie !

    RispondiElimina
  10. cavoli non sei messo bene, devi riposare se no i dolori che accusi ti martelleranno.

    RispondiElimina
  11. Scelta giusta.....e poi magari strizza l'occhio a una Maratona invernale (Firenze consigliatissima).
    E perchè no una maratona tarda primavera come Trieste ?

    RispondiElimina
  12. Ci sarò sicuramente alla Brscia Ten.... e dopo 7 giorni mi aspetta Roma!
    Ottima scelta la tua di aspettare ancora un pò prima di ritentare la maratona (ma io sono a ripeterti che la prima l'hai fatta con un tempo buonissimo!).

    RispondiElimina
  13. Prenditi un pò di tempo per "accordare" mente e corpo, poi ripartirai alla grande.

    RispondiElimina
  14. fossi in te penserei ad un obbiettivo autunnale...

    Milano? Io te la consiglio anche se i Milanesi non approvano.

    Tra le 3 e le 4 ore sei in una fascia protetta dal traffico e la mara è veloce e scorrevole....

    RispondiElimina
  15. Dai, sii "Roccia" in questo caso.
    Un evento-maratona si può sempre rinviare, ed è meglio il più delle volte.
    Quando senti che non va, il 90% delle volte è fallimento.
    Mi è accaduto in passato, lo senti da come vai tutti i giorni.
    Quando senti la forzatura, il terreno e le gambe sempre più pesanti, sei andato fuori giri.
    La 10K non è un ripego ma è una sorta di recupero funzionale di meccanica di corsa, ritmi e soglia di sopportazione dello sforzo.

    RispondiElimina